Il C.V.R. firma la Charta Smeralda

Matteo Plazzi ha firmato a Milano, per il Circolo Velico Ravennate, la “Charta Smeralda”, che nasce dall’iniziativa di One Ocean Forum per la protezione del mare.
La “Charta Smeralda” è un documento volto a promuovere la consapevolezza sui principali aspetti di impatto ambientale legati al mare e a definire ambiti di intervento concreti.
Siamo contenti ed onorati di averla sottoscritta.

https://www.oneoceanforum.org/it/charta_smeralda/

 

Ottimo risultato della squadra 420 UNIQUA Italia

Ottimo risultato della squadra 420 UNIQUA ITALIA del CVR , alla Regata “The Carnival Race” svoltasi a Sanremo. Alla regata hanno partecipato 120 equipaggi provenienti, oltre che da Italia, anche da Polonia, Spagna, Austria, Grecia, Svizzera, Francia e Irlanda.
Sono state due giornate “toste” con un meteo impegnativo, contraddistinto da un forte vento rafficato da nord, che ha toccato più di una volta punte di 25 nodi.
Il CVR ha ottenuto due risultati di tutto rispetto con:
– il 6° Classificato di Luca Valentino e Claudio Tudora
– l’ 11° Classificato di Alessandro e Chicco Caldari
Una piacevolissima nota di merito va ad Edo Boca e Tommy Molinari, i quali, al loro esordio nella classe, già il secondo giorno di regate hanno disputato 3 ottime prove (21-20-15).

https://www.facebook.com/420UNIQUAITALIA/

Vittoria alla Regata Team Race 2018 classe Optimist – Punta Ala

Il Circolo Velico Ravennate con la squadra Optimist Ravenna 1 ,capitanata da Lorenzo “Pech” Pezzilli, con Nina Ghirelli, con Alberto Chersoni e Camilla Ivaldi ha vinto la prima regata del circuito Team Race 2018.
Complimenti anche agli atleti della squadra Ravenna 2 capitanata da Jacopo “Bekka” Chersoni, con Federico Asioli, con Giada Babini e Nina Ivaldi che si sono battuti con onore.
Il team CVR1 ha vinto tutti i match, pur in condizioni con vento rafficato da 8 a 18 Knts.
Il team CVR2 ha iniziato con 3 match vinti, ma il capitano ha subito un grave danno alla barca, che gli hanno impedito di partecipare ai due match successivi.
I due team si sono dimostrati competitivi ed hanno affrontato gli avversari con determinazione ed intelligenza.
Bravi ragazzi!

 

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI 2018

Cari Soci,

E’ indetta per il giorno 4 marzo 2018,  presso il Grand  Hotel Mattei (ex Holiday Inn) – Sala Congressi Teodorico – Via Enrico Mattei  25 – 48100  Ravenna

l’Assemblea Generale Ordinaria

  • ore 9.00 prima convocazione
  • ore 10.00 seconda convocazione

Ordine del giorno

  • Relazione del Presidente
  • Approvazione Bilancio consuntivo 2017
  • Preventivo e Quote per la gestione 2018
  • Varie ed eventuali

Per completezza di informazione, il Conto Economico e Patrimoniale consuntivo 2017, saranno disponibili in visione presso la Segreteria dal 24 febbraio 2018.

Siete vivamente pregati di intervenire o di rilasciare deleghe

BRAVO STRALE!!!

Alla Barcolana Classic 2017, l’imbarcazione Strale del Circolo Velico Ravennate degli armatori ravennati e soci del nostro sodalizio, Enzo Bruni-Bandini Antonio-Bandini Gianluca, ha vinto la seconda edizione del Circuito di Vele d’Epoca dell’Adriatico, bissando il successo del 2016.

Agli armatori e a tutto l’equipaggio di Strale i nostri più vivissimi complimenti!!!!

Tutti i dettagli sul link di Barche d’epoca e classiche:
http://www.barchedepocaeclassiche.it/raduni-e-regate/raduni-e-regate-barche-a-vela/530-barcolana-classic-serenity-e-strale-vincono-il-circuito-di-vele-d%E2%80%99epoca-dell%E2%80%99adriatico.html

 

Successo della manifestazione Navigare per Ravenna con ben 57 imbarcazioni su e giù per il Candiano

Il Circolo Velico Ravennate in stretta collaborazione con Marinai d’Italia, Ravenna Yacht Club, Marinando, i Canottieri Ravenna, Marinara, Sub Delphinus e Lega Navale ha organizzato sabato 30 settembre per il quarto anno consecutivo “NAVIGARE PER RAVENNA”, una marcia nautica lungo il Porto di Ravenna per riportare il mare e il suo porto alla città e per scoprire la bellezza del porto commerciale di Ravenna.

Grande successo della manifestazione che ha visto la partecipazione di ben 57 imbarcazioni !!!!

La discesa si collocava all’interno di Sport in Darsena e della Settimana europea dello sport, progetto di potenziamento e scoperta di tutti gli sport ravennati.

Il Circolo Velico Ravennate intende inoltre ringraziare in modo particolare il Comune di Ravenna, la Guardia Costiera e l’Autorità di Sistema Portuale di Ravenna per l’apporto fondamentale allo svolgimento della manifestazione.

Programmata inizialmente il 24 settembre e poi posticipata al 30 settembre, barche a vela e a motore hanno risalito il canale Candiano tra gru, navi, container e silos fino al cuore della Darsena di città e a Darsena PopUp, l’area in trasformazione per eccellenza della città futura. Il festoso corteo colorato di gran pavesi, trombe e bandiere, una volta arrivato in darsena ha visto la nascita di due trofei che nei prossimi anni lasceranno il segno sulla città: il trofeo Porto di Ravenna (competizione tra aziende e istituzioni del porto) e il trofeo dei Sodalizi (la competizione tra le associazioni di mare della città).

Il trofeo porto di Ravenna, dopo una regata combattutissima e con un finale incerto fino all’ultimo, ha visto la vittoria dell’Equipaggio dei Piloti del Porto condotto dal capopilota Roberto Bunicci, davanti alla Sapir e ad Autorità Portuale. Il trofeo dei Sodalizi dopo la disputa di un circuito di selezione ha visto la vittoria del Circolo Velico Ravennate, con al timone la giovanissima Camilla Ivaldi che in una regata al cardiopalma con un campo di regata difficile da interpretare ha portato il suo equipaggio alla vittoria davanti al Ravenna Yacht Club, Marinara, Canottieri, Marinando e Sub Delphinus/Ama la vita La manifestazione è stata corale, e si è potuta svolgere solo grazie al contributo di associazioni, aziende e appassionati.

 

 

POSTICIPO NAVIGARE PER RAVENNA

Avvisiamo tutti i soci e gli appassionati che a causa delle incerte condizioni meteo, la manifestazione Navigare per Ravenna è stata posticipata a sabato 30 settembre.

Comunicheremo a brevissimo le modalità.

Navigare per Ravenna

Domenica 24 settembre, nell’ambito della manifestazione “Sport in Darsena”, risalita del Candiano fino alla darsena di città e regate in darsena con i Tom 28.

Per il programma completo Programma

Disposizioni per le Imbarcazioni che si recano in paesi non Schengen (Croazia)

Disposizioni per le imbarcazioni che si recano in Paesi non Schengen (CROAZIA)

Premessa

La disposizione relativa all’obbligo di comunicazione dell’espatrio è vigente da lungo tempo ma largamente disattesa (senza conseguenze).

Perchè ora diventa così importante?

Perchè da aprile 2017 è in vigore l’obbligo di controllo alle frontiere “non Schengen” di tutti i documenti di identità, a fronte di ben 3 archivi internazionali. Il Paese “non Schengen” ha l’obbligo di acquisizione e verifica dei documenti e deve trasmettere il risultato alle autorità del Paese di origine delle persone.

Nel nostro caso la Croazia notifica alla Polizia di Frontiera Marittima italiana il nostro transito attraverso la sua frontiera; la Polizia italiana è quindi in grado di rilevare se tale espatrio le è stato notificato e prendere provvedimenti conseguenti (contravvenzione) in caso contrario.

La stessa cosa si ripete nel momento di abbandono della Croazia. Quindi non comunicare alla Polizia italiana il rientro può generare un ulteriore problema (e relativa sanzione).

Cosa bisogna fare?

Prima dell’andata

Consegnare alla Polizia Frontiera Marittima di Ravenna (meglio tramite e-mail)

  1. il modulo compilato con l’identificazione dell’imbarcazione e la lista equipaggio, completato nella parte bassa a sinistra con la data di presunta partenza e la destinazione (basta indicare Croazia) (modulo da compilare)
  2. le copie dei documenti dei componenti l’equipaggio
  3. se si conosce la data di ritorno si può già compilare anche la parte in basso a destra relativa al ritorno.

Nel caso di email (destinatario questura.polfrontiera.ra@poliziadistato.it  ) è molto opportuno richiedere la cosiddetta conferma di lettura (o ricevuta di ritorno)

Dopo il ritorno

Distinguiamo 2 casi:

  • si torna con lo stesso equipaggio. In tal caso basta una mail con i dati dell’imbarcazione e del comandante, che conferma l’avvenuto rientro.
  • Si torna con un equipaggio diverso. In tal caso occorre compilare un nuovo modulo e corredarlo dei documenti dei componenti l’equipaggio, come per l’andata.

Casi particolari

L’equipaggio è composto di più di 6 persone:

scrivere ‘continua’ a piè di modulo e allegarne un secondo a completamento.

Le date di andata e/o ritorno comunicate non vengono rispettate per problemi vari (es. condizioni meteo, avarie …):

Basta inviare una mail che faccia riferimento alla barca e al comandante e che indichi la data effettiva, senza allegare altro.

La Polizia di Frontiera Marittima, da noi contattata, è composta da persone ragionevoli che, facendo rispettare lo spirito delle norme e disposizioni come loro dovere, non ha come obiettivo quello di perseguitare i cittadini. Va da sé che anche noi dobbiamo utilizzare la stessa ragionevolezza.

Attenzione: da testimonianze dirette di nostri Soci che si sono recati recentissimamente in Croazia sappiamo che alle autorità croate non interessano le copie delle nostre email, che sono esclusivamente un nostro fatto interno (italiano)